CINEMA TEATRO BORSI
STAG.2018-19
 
venrdì 14 dicembre - ore 21.15
IL GIORNO DI NADA
La vera storia della ragazza di Bube dal libro di Massimo Biagioni
Regia di Moreno Betti
Arrangiamenti Musicali di Moreno Ciandri
con Antonella Ganino, Moreno Betti
e i musicisti
Stefano Bartoli, Alessandro Bruno
Gianni Cabras, Moreno Ciandri, Anna Vigetti
per prenotare invia una mail a prenotazioni@teatroborsi.it oppure telefona a 0574 18 26 529
orario botteghino: 10.00-13.00 / 16.00-19.00 sabato dalle 10.00-13.00 / 16.00-18.00
lunedì mattina e domenica chiuso
 
Note.
Sono passati dodici anni dall' uscita del libro di Massimo Biagioni "Nada, la ragazza di Bube".
Il testo rielabora scrupolosamente e con passione le testimonianze di Nada Giorgi, la donna toscana divenuta famosa con il marito Renato Ciandri attraverso i personaggi Mara e Bube del romanzo di Cassola prima e del film di Comencini poi.
Il libro rappresentò a tutti gli effetti il bisogno e il desiderio di raccontare la Verità che la letteratura e la cinematografia avevano stravolto, come spesso accade quando gli autori attingono da esperienze realmente vissute.

Il libro è, però, non solo la vicenda umana e sociale di Nada, ma ci lascia qualcos'altro che via via col tempo si va maturando: la forza, gli ideali ma soprattutto i valori di questa donna semplice, onesta, che ha vissuto di certo un periodo difficile e travagliato (sia per gli avvenimenti storici che per quelli legati al suo contesto). E se “ai suoi tempi”, forse, la presenza di valori forti che accompagnavano la vita delle persone era normale, oggi colpisce più che mai come una persona possa modellare la sua esistenza, tutta, per restare salda e ancorata a quelle idee che le sono sembrate giuste e meritorie di essere seguite. Ecco per usare una sola parola, senza retorica, potrei chiamarlo semplicemente “un esempio”, ma forse è meglio dire “lezione”. Lezione di vita, con le speranze, le aspirazioni, i sogni, le gioie ma anche tanti dolori sconfitte, ripartenze e fermate, brusche frenate e improvvise accelerazioni. Il tutto senza venir meno a quelli che sono gli intoccabili incrollabili valori di una persona. Non è poca cosa!

Con questo evento “musical-teatrale”, dove si fondono variegate esperienze di palcoscenico, vogliamo raccogliere, raccontare, cercare cosa è rimasto di quei valori così importanti che tanto hanno segnato la gioventù e la vita di Nada ma anche di Renato e di tutta la loro generazione che, a torto o a ragione, è quella generazione che ha forgiato questo nostro sistema a iniziare da quell'atto stupendo che è la nostra Carta Costituzionale.
Per dare continuità alla vera storia di Nada e Renato, giustizia, libertà, verità e amore, sono alcuni dei temi che l'evento si propone di raccontare con letture, interpretazioni e musiche dal vivo.

La Carovana della Memoria parte da Nada. Fra i suoi componenti c'è il figlio Moreno Ciandri, da anni impegnato nel portare avanti le testimonianze e gli ideali partigiani, in collaborazione con numerose associazioni nel territorio italiano.
Il dodicesimo compleanno della vera storia dei suoi genitori, non vuole guardare solo al passato; non basta commemorare i valori della Resistenza e degli uomini che l'hanno fatta e vissuta.